giovedì 28 marzo 2013

Sapone "Cupcake & Tortine" (Francesca L.)

Ingredienti per questa ricetta:

Olio extra-vergine di oliva 400gr 
Olio di ricino 25 gr
Olio di cocco 75 gr
Acqua distillata 150 gr

Soda caustica 68 gr          
 (sconto 6%)

A nastro:

Cacao amaro in polvere un cucchiaio 
(per la parte scura)
Amido di mais la punta di un cucchiaio
Fragranza vaniglia/cioccolato quanto basta
Zuccherini colorati e glitter quanto basta 
Procedimento per la base:
Preparate il tavolo con tutto l'occorrente e pesate gli ingredienti.




Procedimento: 

Sciogliete la soda nell'acqua,e lasciatela raffreddare in un luogo all'aperto e sicuro.
Nel frattempo che la soluzione di acqua e soda scende alla temperatura di 43/45°, scaldate i grassi ad una temperatura di circa 43/45°.
A quel punto, versate la soluzione di acqua e soda nei grassi e con un mixer  frullate fino a raggiungere il nastro. Aggiungete la fragranza e l' amido, date ancora una mescolata con il mixer, dopodiche' dividete in due parti uguali il composto e in una di queste incorporate il cacao e frullate di nuovo per qualche secondo. Versate il composto nelle formine, sbattete le formine sul tavolo, per evitare le odiose bollicine, (per rendere quest'operazione piu' semplice vi consiglio di adagiare le vostre formine tutte su una teglia o vassoio), infine coprite con una copertina. Lasciate per 24 ore a riposo.


Procedimento per la parte superiore:

Passate le 24 ore  rifate lo stesso procedimento usando la stessa formula del giorno prima, frullate fino ad ottenere un nastro molto  denso, questa volta il composto deve assumere la consistenza di una crema pasticcera, a quel punto riempite la sach a poche e decorate i cupcakes a vostro gradimento.
Ricoprite di nuovo per altre 24 ore.
Usate un vassoio con campana o qualcosa di simile per non rovinare la decorazione durante le 24 ore di "riposo".Il giorno dopo sformate e lasciate stagionare in un luogo fresco e asciutto della casa per circa  4/6 settimane.


mercoledì 27 marzo 2013

Sapone "Fantasy Soap" (Francesca L.)


Ingredienti per questa ricetta:

625 gr olio di oliva
187,5 gr olio di palma raffinato
250 gr olio di cocco
125 gr olio di colza
62,5 gr di olio di ricino

375 gr acqua distillata
170 gr soda caustica
sconto 6%
                      

Al nastro:
20 ml di oli essenziali mix di lavanda, limone, arancio dolce
amido di mais 1 cucchiano
ossido rosso e verde quanto basta


Procedimento:
Per prima cosa metto tutti gli ingredienti della ricetta sul tavolo. E' importantissimo indossare occhiali e guanti per proteggersi dal maneggiare la soda che è parecchio irritante.
Peso l'olio e lo metto in una pentola, poi metto la soda nell' acqua e mescolo. La metto da parte. Scaldo un po’ l'olio e verifico che, sia a soluzione di soda e acqua che l'olio, raggiungano circa i 45 gradi. Se volete potete usare un termometro da cucina.
Unisco (raggiunta la temperatura), la soluzione di soda nell'olio e mescolo con il minipimer. Aspetto il nastro e quando lo raggiungo aggiungo gli oli essenziali. Verso tutto in uno stampo. Decoro il sapone. Copro con la pellicola da cucina e con una coperta. Sformo dopo 24 ore e taglio. Copro il sapone con della carta da forno e metto a stagionare. Consiglio almeno 4/6 settimane di stagionatura.

Video dimostrativo --- >CLICK



martedì 26 marzo 2013

Sapone "Fiocco di avena" (Francesca L.)

Ingredienti per questa ricetta:

400 gr. olio di oliva
75 gr. olio di cocco
25 gr. olio di ricino

100 gr. acqua distillata
50gr di latte
1 cucchiao  di fiocchi di avena tritati grossolanamente
68 gr. soda caustica ( sconto 6%)

Al nastro:
5ml di olio essenziale di lavanda
5ml di olio essenziale di limone
un cucchiao di fiocchi di avena
ossido marrone per colorare (facoltativo)

Decorazione:
qualche striscetta colorata di sapone arrotolato (facoltativo)
corda e perline con il buco (facoltativo)


In quest'altra ricetta troverete il foto-tutorial in cui si spiega come fare la striscetta colorata di sapone arrotolato o "ricciolo" che dir si voglia ---> CLICK

Procedimento:

Mettete qualche ora prima di fare il sapone l'avena nell'acqua e il latte,e lasciate in ammollo nel frigo,passate ca.3 ore filtriamo e mettiamo da parte.
Metto tutti gli ingredienti della ricetta sul tavolo. E' 
importantissimo indossare occhiali e guanti per proteggersi dal maneggiare la soda che è parecchio irritante.
Peso l'olio e lo metto in una pentola, poi metto la soda nell'acqua e latte e mescolo. La metto da parte. Scaldo un po’ l'olio e verifico che, sia la soluzione di soda e acqua/latte che l'olio, raggiungano circa i 45 gradi. Se volete potete usare un termometro da cucina.
Unisco (raggiunta la temperatura), la soluzione di soda nell'olio e mescolo con il minipimer. Aspetto il nastro e quando lo raggiungo aggiungo gli oli essenziali, i fiocchi di avena e poi verso in un becker a parte un po di sapone q.b. per colorare la superficie, verso l'ossido, frullo e metto da parte. 

Verso il sapone nello stampo, e passo alla decorazione. 
Copro con la pellicola da cucina e con una coperta. Sformo dopo 24 ore e taglio. Copro il sapone con della carta da forno e metto a stagionare. Consiglio almeno 4/6 settimane di stagionatura.







Sapone "Ricamato" (Francesca L.)

Ingredienti per questa ricetta:

Olio di oliva 500     
Olio di palma raffinato 150
Olio di cocco 200
Olio di colza 100
Olio di ricino 50
Acqua distillata 300
Soda caustica 136
Ossido verde per colorare
Mix di oli essenziali di arancio,limone, cipresso 20ml
Un centrino (facoltativo)
sconto soda 6%



Procedimento: 


Per prima cosa metto tutti gli ingredienti della ricetta sul tavolo. E' importantissimo indossare occhiali e guanti per proteggersi dal maneggiare la soda che è parecchio irritante.
Peso l'olio e lo metto in una pentola, poi metto la soda nell' acqua e mescolo. La metto da parte. Scaldo un po’ l'olio e verifico che, sia la soluzione di soda e acqua che l'olio, raggiungano circa i 45 gradi. Se volete potete usare un termometro da cucina.
Unisco (raggiunta la temperatura), la soluzione di soda nell'olio e mescolo con il minipimer. Aspetto il nastro e quando lo raggiungo aggiungo l'ossido e gli oli essenziali. Verso tutto in uno stampo con un centrino sulla base. Copro con la pellicola da cucina e con una coperta. Sformo dopo 24 ore e taglio. Copro il sapone con della carta da forno e metto a stagionare. Consiglio almeno 4/6 settimane di stagionatura.



...e ancora con la stessa ricetta Sapone
Roman
tica




lunedì 18 marzo 2013

Come preparare gli estratti vegetali per i cosmetici



Nelle nostre ricette appaiono spesso, come ingredienti, diversi tipi di estratti vegetali che contengono i principi attivi delle piante e che possiamo utilizzare nelle auto-produzioni cosmetiche.
Partiamo dal presupposto che ogni pianta può avere principi attivi idrosolubili, liposolubili o entrambi, e che vanno estratti con il solvente adatto.
Per sapere quale tipologia di estratto è più corretta, bisogna conoscere bene le proprietà e i principi attivi  delle piante che andremo ad utilizzare, e, soprattutto, dobbiamo sapere COME riuscire ad estrarli.
Qui di seguito vi  illustreremo quelli più comunemente utilizzati e che possiamo fare tranquillamente in casa.

INFUSO:
Si  utilizza per estrarre principi attivi idrosolubili e consiste nel mettere in infusione la pianta nell'acqua calda che è il solvente. Adatto per fiori e foglie.
Procedimento:
Portare l'acqua ad ebollizione, spegnere il fuoco e attendere un paio di minuti prima di mettere la droga in infusione, per un tempo variabile (in base alla pianta) dai 2 ai 15 minuti. Filtrare, fare raffreddare ed utilizzare subito.


DECOTTO:
Si  utilizza per estrarre principi attivi idrosolubili e consiste nel mettere in infusione la pianta nell'acqua calda che è il solvente. Adatto per parti più dure delle piante, come radici o cortecce.
Procedimento:
Portare l'acqua ad ebollizione, mettervi la droga desiderata e lasciar cuocere per un tempo variabile dai 5 ai 15 minuti. Filtrare, fare raffreddare ed utilizzare subito.


OLEOLITO:
Si utilizza per estrarre principi attivi liposolubili e consiste nel fare macerare la pianta nell'olio (vi consigliamo quello di oliva).
Ci sono due metodi: quello a freddo e quello a caldo.

 Metodo a freddo:
Riporre la droga in un barattolo di vetro col tappo ermetico e ricoprirla interamente di olio. Riporlo al buio per 40 giorni, ricordando di agitarlo tutti i giorni.
Al termine dei 40 giorni, filtrare con un colino e una garza,  
o filtro di carta economico per caffè solubile, aiutatevi spremendo bene la pianta con le mani. Fate riposare un giorno e procedete con un secondo filtraggio. Conservate l'oleolito in una bottiglia scura in dispensa.

Metodo a caldo:
Riporre la droga in un barattolo e ricoprirla di olio (come scritto sopra). Mettere il barattolo a bagnomaria per 3 ore a fuoco lento. Filtrare l'oleolito come scritto sopra e riporlo in una bottiglia di vetro scura. Il vostro oleolito è pronto per l'utilizzo.


MACERATO GLICERICO/GLICERINATO:
Si utilizza per estrarre principi attivi idrosolubili e consiste nel far macerare la droga in un solvente fatto da acqua, glicerina e in alcuni casi l'alcool a 95°. La versione con l'alcool è chiaramente più efficace, poichè quest'ultimo è un solvente migliore rispetto alla glicerina.
Adatto per parti delle piante estremamente delicate, come gemme e germogli (in questo caso prende il nome di gemmo-derivato).
Ci sono due metodi: uno con sola acqua e glicerina ed un altro con acqua, glicerina ed alcool.

Metodo con acqua e glicerina (estratto idroglicerinato):
- 10-25gr. di droga
- 50gr. di acqua
- 50gr. di glicerina
- conservante idrosolubile (secondo scheda tecnica)

Riporre la droga sminuzzata in un barattolo di vetro col tappo ermetico e ricoprire col solvente che sarà fatto dall'acqua e dalla glicerina, aggiungendo subito il conservante. Lasciare macerare per 2 - 3 settimane, ricordandosi di agitarlo tutti i giorni. Filtrare con un colino e una garza,
o filtro di carta economico per caffè solubile, aiutatevi spremendo bene la pianta con le mani.

Metodo con acqua, glicerina e alcool (estratto idro-glicerol-alcolico):
- 10-25gr. di droga
- Alcol buongusto a 95°
- 50gr. di acqua
- 50gr. di glicerina
Riporre la droga sminuzzata in un barattolo di vetro col tappo ermetico e ricoprire con alcool a 95° (buongusto) per una settimana. A questo punto, aprire il barattolo e versarci dentro 50gr. di acqua e 50gr. di glicerina. Lasciare macerare per altre due settimane e filtrare come descritto sopra. Non è necessario utilizzare conservante perchè abbiamo messo l'alcool che lo sostituisce.
Si usa nelle creme dall'1% al 5%.


TINTURA (ESTRATTO IDRO-ALCOLICO):
Si utilizza per estrarre principi attivi sia idrosolubili che liposolubili. Viene chiamata TINTURA MADRE quando si utilizza la pianta FRESCA; mentre si chiama TINTURA CLASSICA quando si utilizza la pianta ESSICCATA.
Procedimento:
Questo metodo consiste nel far macerare 10gr (1:10) o 20gr (1:5) di pianta sminuzzata in 100ml di solvente fatto da acqua e alcool a 95° per 21 giorni.
Si usa nelle creme fino al 10% (dipende dalla pianta).
In base ai principi attivi che desideriamo estrarre, utilizzeremo una gradazione alcoolica diversa della tintura che otterremo diluendo l'acqua e l'alcool secondo questa tabella:

Per ottenere una gradazione alcolica di 90°---> Utilizzare 93 ml di alcool e 7 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 85°---> Utilizzare 88 ml di alcool e 12 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 80°---> Utilizzare 83 ml di alcool e 17 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 75°---> Utilizzare 77 ml di alcool e 23 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 70°---> Utilizzare 72 ml di alcool e 28 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 65°---> Utilizzare 67 ml di alcool e 33 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 60°---> Utilizzare 61 ml di alcool e 39 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 55°---> Utilizzare 56 ml di alcool e 44 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 50°---> Utilizzare 51 ml di alcool e 49 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 45°---> Utilizzare 46 ml di alcool e 54 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 40°---> Utilizzare 41 ml di alcool e 59 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 35°---> Utilizzare 36 ml di alcool e 64 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 30°---> Utilizzare 31 ml di alcool e 69 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 25°---> Utilizzare 26 ml di alcool e 74 ml di acqua
Per ottenere una gradazione alcolica di 20°---> Utilizzare 21 ml di alcool e 79 ml di acqua


N.B.
Se vogliamo trasformare le dosi da ml in gr, basterà fare una semplice operazione.
Poichè l'alcool ha peso specifico pari a 0,79 (mentre quello dell'acqua è 1), basterà moltiplicare la dose dell'alcool per il proprio peso specifico.
ESEMPIO:
Per una tintura a 60°, quindi 61ml di alcool e 39ml di acqua, moltiplicheremo 61x0,79= 48,19gr di alcool e 39gr di acqua che, come abbiamo detto ha peso specifico uguale a 1, per cui non è necessario fare alcuna operazione.

Per scegliere la gradazione alcolica per la vostra tintura dovrete sapere quali principi attivi estrarre:

TINTURA CLASSICA
A 90° si estraggono: oli essenziali
A 80° si estraggono: resine
A 70° si estraggono: alcaloidi
A 60° si estraggono: tutti gli altri costituenti non specificati
A 60-50° si estraggono: cumarine
A 40-30° si estraggono: tannini

TINTURA MADRE
A 65° si estraggono: quasi tutti i costituenti
A 45° si estraggono: glicosidi

Tenete presente che per la tintura madre dovrete aumentare di 5° la gradazione alcolica iniziale, in quanto bisogna tener conto dell'acqua che la pianta possiede naturalmente.



giovedì 14 marzo 2013

Scrub viso pelle mista (Vale)



Ingredienti per questa ricetta:


Fase A:

acqua 61 gr

glicerina 2 gr
miele 4

xantana 0,5 gr

Fase B:
olivem 1000 6 gr
alcool cetilico 1 gr
cetil palmitato 0.5

burro di cacao 5 gr
burro di mango 3 gr
olio di riso 5
olio di cocco 2
caolino 10

Fase C:
proteine della seta 1
polvere di nocciola 2,5
oli essenziali: tea tree, lavanda, limone, salvia, rosmarino, menta, bergamotto, camomilla 1 goccia ognuno

cosgard 0,6
ph 5.5



Procedimento:
Preparate la fase B mettendo a bagnomaria tutti gli ingredienti fino ad arrivare ad una temperatura di almeno 75°.
Nel frattempo, preparate la fase A mettendo la glicerina in un becker, versateci la xantana e mescolate fino a quando la glicerina non ingloba la gomma. Riscaldate l'acqua, versatela nel becker e frullate sino ad ottenere un gel e aggiungeteci il miele. Assicuratevi che anche la fase acquosa raggiunga la temperatura di almeno 75°.
A questo punto, versate B in A e frullate con un minipimer senza mai sollevarlo. Ad emulsione avvenuta, continuate a mescolare di tanto in tanto con un cucchiaio fino a farla raffreddare. A questo punto, aggiungete la fase C, misurate il ph e controllate che sia quello richiesto dalla ricetta.



formula ispirata dal forum "L'angolo di Lola"



Questa ricetta è completamente eco-biologica.

Potrete trovare info sugli ingredienti di questa ricetta e le loro caratteristiche qui ---> CLICK

sabato 9 marzo 2013

Olio 'Amla' ed erbe indiane (Laura R.)

Un'altra versione di olio Amla, rispetto a quella che ci ha proposto Elena in questo post, ma con un mix differente di erbe. Usato come impacco pre-shampoo, distribuito sui capelli umidi e lasciato in posa almeno un'ora, lascia i capelli nutriti, setosi, morbidissimi e davvero lucenti! Può anche essere mischiato al balsamo per arricchirlo, quando i tuoi capelli ne sentono la necessità, oppure miscelato agli impacchi pre-shampoo preparati con ingredienti freschi, oppure ancora, applicato in misura di un paio di gocce sulle lunghezze, prima di procedere all'asciugatura. Un olio che non può mancare tra i tuoi must have per i capelli! Ecco il risultato di questo prezioso olio sui miei capelli :)



Ingredienti per questa ricetta 
(le dosi sono in proporzione, a seconda della quantità di olio che decidi di preparare):
Olio di girasole biologico spremuto a freddo

Polveri da utilizzare nelle proporzioni di:
Polvere di Amla 1/2
la restante metà è composta da parti uguali di:
Brahmi powder
Henara herbal hair pack (che a sua volta contiene Foglie Mehendi (36%), foglie di Maka (9%), frutta, Shikakai Amla frutta (5%), Seme Methi, Chal narangi, foglie di neem, Kumari foglie, fiori, Japakusum Mandoor polvere, Behda frutta, Kapur Kachli staminali, foglie, frutta Harde Brahmi, Chandan, Sugandhi Dravya)
Hennè neutro
Mallo di noce



Preparazione:
Versa le polveri in un boccaccio di vetro, utilizzando un cucchiaio di legno o di plastica, riempi di olio per il doppio dell'altezza rispetto alle polveri. Gira il tutto per amalgamarlo e lascia a macerare per 30-40 giorni, mescolando ogni giorno il composto per smuovere le polveri che si depositeranno sul fondo. Al termine del tempo di macerazione, filtra per due volte questo olio. Ne ricaverai un macerato oleoso dal colore verdognolo, che avrà assunto tutte le caratteristiche delle preziose erbe che avrai utilizzato!



Questa ricetta è completamente eco-biologica.

Potrete trovare info sulle erbe utilizzate in questa ricetta e le loro caratteristiche qui ---> CLICK


Erbe indiane: proprietà e utilizzi

- Amla (emblic myrobalan - uva spina indiana):
Una polvere ayurvedica dalle proprietà straordinarie per pelle e capelli. Sulla pelle esercita una funzione astringente ed illuminante della carnagione, aiuta nel trattamento dei brufoli e purifica a fondo. Utilizzata sui capelli, grazie all'elevato contenuto di vitamina C, ne promuove la crescita e ne previene la caduta, curando allo stesso tempo la cute da eventuali infiammazioni ed aiutando a mantenere i capelli scuri prevenendo l'ingrigimento. Agisce inoltre come condizionante ed anticrespo. 

- Brahmi (foglie di timo in polvere - herpestit monnier):
Potente polvere ayurveda utilizzata contro la perdita ed il diradamento dei capelli. Contribuisce a mantenere i capelli scuri e brillanti. Impiegata anche per combattere la forfora.  

- Heenara herbal hair pack:
Mix di erbe indiane (Foglie Mehendi (36%), foglie di Maka (9%), frutta, Shikakai Amla frutta (5%), Seme Methi, Chal narangi, foglie di neem, Kumari foglie, fiori, Japakusum Mandoor polvere, Behda frutta, Kapur Kachli staminali , foglie, frutta Harde Brahmi, Chandan, Sugandhi Dravya) dalle proprietà condizionanti e nutrienti. Utilizzando questo mix come impacco sulla cute, aiuta a combattere anche il mal di testa.

- Hennè neutro (Cassia Italica):
A differenza delle altre tipologie di hennè, questa erba non colora il capello e non vi penetra, ma crea una barriera esterna aumentando il diametro del fusto. Ne consegue una capigliatura più voluminosa e forte, protetta dagli agenti esterni dannosi. Ideale per trattare i capelli sottili, deboli e con tendenza alle doppie punte. Inoltre rappresenta un valido aiuto per combattere il cuoio capelluto grasso e con forfora.

- Mallo di noce:
Derivato dalla macinatura fine del guscio della noce, questa polvere è utilizzata principalmente come colorante naturale per i capelli, unito ad altre polveri, per dare riflessi marroni. Miscelato all'indigo, si possono ottenere diverse gradazioni di colore. 


Crema Base "Come-tu-mi-vuoi" (Lucy)

Questa ricetta è stata pensata per chi è davvero alle prime armi con l'auto-produzione dei cosmetici e per chi non ha una grande varietà di attivi di in casa.Tuttavia, a questa crema potrete aggiungere degli attivi per personalizzarla ed essere proprio "come-voi-la-volete". Fate solo attenzione a non utilizzare attivi che smontano il carbomer, anche se potrete utilizzarli in piccole dosi aumentandolo sino allo 0,6%.
 La percentuale di grassi vi consente di utilizzarla come crema viso (per pelli miste-secche), come crema mani o come crema corpo per pelli non eccessivamente secche. Chiaramente ricordatevi di scomputare la percentuale degli attivi dall'acqua. Sbizzarritevi come volete! :)


Ingredienti per questa ricetta:

FASE A
Acqua a 100
glicerina 4,5
xanthana 0,2
carbopol ultrez21  0,2

FASE B
Cera3  5%
acemoll 4,5
olio di cocco 2
olio di nocciolo di albicocca 2
olio di riso 2
tocoferolo 0,5
burro di karitè 2
dry flo 0,5

FASE C
cosgard 0,6
fragranza
Soda Caustica per ph 5.5 - 6


Procedimento:
Preparate la fase B mettendo a bagnomaria tutti gli ingredienti fino ad arrivare ad una temperatura di almeno 75°. Nel frattempo preparate i due gel separatamente.
Per il gel di carbopol mettete in un becker 2/3 di acqua, versate sopra il carbopol ultrez 21 a pioggia senza mescolare e lasciate idratare.
Per il gel di xantana pesate in un becker la glicerina, versateci la xantana e mescolate fino a quando la glicerina non ingloba la gomma. Riscaldate l'acqua, versatela nel becker e frullate o mescolate con un cucchiaino fino ad ottenere un gel. Appena i due gel si sono completamente formati, unirli in un'unico becker e mettete il tutto a bagnomaria fino a portare entrambe le fasi ad almeno 75°. A questo punto, versate B in A e frullate con un minipimer senza mai sollevarlo. Ad emulsione avvenuta, continuate a mescolare di tanto in tanto con un cucchiaio fino a farla raffreddare. A questo punto, aggiungete la fase C, tamponate con la soda caustica (un paio di gocce) e misurate il ph fino a quando non avrà raggiunto un ph tra 5.5 e 6.



Potrete trovare info sugli ingredienti di questa ricetta e le loro caratteristiche qui ---> CLICK



Questa ricetta non è completamente eco-biologica.



venerdì 8 marzo 2013

Crema viso e corpo "Mono-cream" (Katjusa C.)



Ingredienti per questa ricetta:

FASE A
Idrolato di lavanda 30 gr
Acqua 46,5 gr
Glicerina 2 gr
Xantana 0,5 gr

FASE B
Cera d'api 2 gr
Olio macadamia 3 gr
Olio sesamo 2 gr
Olio albicocca 3 gr
Burro sal 2 gr
Olivem1000 5 gr

FASE C
Pantenolo 1 gr
Tocoferolo 1 gr
Olio germe di grano 1 gr
Cosgard 16 gocce
Olio essenziale di lavanda 4 gocce
Ph 5.5

Procedimento:
Preparate la fase B mettendo a bagnomaria tutti gli ingredienti fino ad arrivare ad una temperatura di almeno 75°.
Nel frattempo, preparate la fase A mettendo la glicerina in un becker, versateci la xanthana e mescolate fino a quando la glicerina non ingloba la gomma. Versate, a questo punto, l'idrolato, continuando a mescolare.
 Riscaldate l'acqua, versatela nel becker insieme agli altri ingredienti, poi frullate sino ad ottenere un gel. 
Quando entrambe le fasi saranno a 75°, versate B in A e frullate con un minipimer senza mai sollevarlo. Ad emulsione avvenuta, continuate a mescolare di tanto in tanto con un cucchiaio fino a farla raffreddare. A questo punto, aggiungete la fase C, misurate il ph e controllate che sia quello richiesto dalla ricetta.

Potrete trovare info sugli ingredienti di questa ricetta e le loro caratteristiche qui ---> CLICK


Questa ricetta è completamente eco-biologica.

Crema corpo Multivitaminica (Laura G.)


Ingredienti per questa ricetta:

FASE A 
idrolato di lavanda 20 gr
acqua 30 gr
sodio lattato 3 gr
gomma xantana 0,3 gr

FASE B 
olio enotera 3 gr
olio di ricino 1,5 gr
cetiol sensoft 2 gr
olio albicocca 3 gr
olio macadamia 4 gr
olio di argan 2 gr
olio di cocco 2 gr
burro di capuacu 5 gr
burro di mango 4 gr
metilglucosio sesquistearato 3 gr
alcool cetilico 3 gr

FASE C 
sodio ialuronato (sol. 1%) 1,5 gr
tocoferolo 1 gr
tocoferile acetato 0,5 gr
olio di borragine 2,5 gr
olio di fragola 1,5 gr
pantenolo 2 gr
niacinamide 2 gr
SAP 1 gr
fluido ace 1,5 gr
olio essenziale cipresso 2 gocce gr
olio essenziale limone 2 gocce gr
fragranza cocco gr
cosgard 0,6 gr
ph 6 - 6.5

Procedimento:

Preparate la fase B mettendo a bagnomaria tutti gli ingredienti fino ad arrivare ad una temperatura di almeno 75°.
Nel frattempo, preparate la fase A mettendo la glicerina in un becker, versateci la xanthana e mescolate fino a quando la glicerina non ingloba la gomma. Versate, a questo punto, l'idrolato e il sodio lattato, continuando a mescolare.
Riscaldate l'acqua, versatela nel becker insieme agli altri ingredienti, poi frullate sino ad ottenere un gel. 
A questo punto, versate B in A e frullate con un minipimer senza mai sollevarlo. Ad emulsione avvenuta, continuate a mescolare di tanto in tanto con un cucchiaio fino a farla raffreddare. A questo punto, aggiungete la fase C, misurate il ph e controllate che sia quello richiesto dalla ricetta.

Potrete trovare info sugli ingredienti di questa ricetta e le loro caratteristiche qui ---> CLICK




Questa ricetta è completamente eco-biologica.

giovedì 7 marzo 2013

Kiss-Kiss glitter-gloss (Vale)

Questo lucidalabbra è stato formulato per essere protettivo e rimpolpante, senza togliere nulla al meraviglioso colore e alla sua particolare luminosità. Infatti, grazie ai glitter, le vostre labbra saranno davvero scintillanti! :)

Ingredienti per questa ricetta:

Sostituto vegetale della Lanolina 4
Olio di Ricino 6
Miroir de Sucre 6
Olio di Jojoba / riso 2
Mentolo 0.4 (sciolto negli oli precedenti)
Mica strawberry 1.2 
Glitter olografici 0.2mm (mineraliberi) una punta di cucchiaino
Mica paillette (aromazone) un pizzico
Cera d'api 0.6
Cera Carnauba 0.2

Aroma fragola 0.2






Se lo volete più coprente basterà 
aggiungere alla mica un poco di ossido  :)



Procedimento:

Pesate tutti gli ingredienti e trasferiteli in un becker. Scaldateli a bagnomaria; quando il tutto è ben sciolto, aggiungere la fragranza e trasferitelo velocemente in un contenitore per lip-gloss.




Potrete trovare info sugli ingredienti di questa ricetta e le loro caratteristiche qui ---> CLICK





Questa ricetta è completamente eco-biologica.


mercoledì 6 marzo 2013

Impacco pre-shampo per capelli secchi e crespi (Lucy)

Questo impacco è ideale per nutrire e ristrutturare i capelli secchi o crespi.


Ingredienti per questa ricetta:

Fase A
Acqua distillata 73,4 gr
Miele 3 gr
Glicerina 4 gr


Fase B
Btms 3 gr
Esterquat 5 gr
Olio di cocco 3 gr
Olio extra-vergine d'oliva 5 gr
Olio di ricino 1 gr

Fase C
Proteine idrolizzate del grano 2 gr
Cosgard 0,6 gr
Acido lattico per ph 4.5

Procedimento:

Mettere le fasi A e B in due ciotole separate a bagnomaria e mescolare per sciogliere bene tutto. Quando la temperatura di entrambe le fasi è almeno a 75 gradi, togliere dal fuoco e versare la fase acquosa in quella oleosa, frullando con un minipimer per formare l'emulsione. Continuare a mescolare con un cucchiaino, quando il composto è freddo, aggiungere la fase C, controllare sistemare il ph e trasferire in un contenitore.

Uso:
Applicare abbondantemente sui capelli asciutti e tenere in posa almeno 30-40minuti. Procedere quindi con lo shampoo abituale.



Potrete trovare info sugli ingredienti di questa ricetta e le loro caratteristiche qui ---> CLICK



Questa ricetta non è completamente eco-biologica.

Gel After-shave all'Aloe (Rossana V.)

Questo è un gel dopo-barba molto fresco e idratante, ideale per ogni tipo di pelle.


Ingredienti per questa ricetta:

FASE A
- Acqua o infuso 78.8 
- Glicerina 3 
- Xanthana 0,5 

FASE B
- Gel d'aloe 10 
- Gel di sodio ialuronato (sol.1%) 3 
- Allantoina 1 
- Proteine idrolizzate del grano 1 
- Pantenolo 1 
- Bisabololo 1 
- Cosgard 16 gocce;
- Fragranza Hugo Boss 
- Colorante Blu
Ph 5.5

Procedimento:
In un becker pesare la glicerina, aggiungere la gomma xanthana e mescolare. Versarci l'acqua o l'infuso già freddo. 
Aggiungere il resto degli ingredienti mescolando ad ogni nuova aggiunta, fatta eccezione per l'allantoina che disperderete prima nelle proteine idrolizzate del grano e poi aggiungerete al resto del gel. Disperdere bene l'allantoina nelle proteine del grano a parte, prima di incorporarla al resto.
Controllate il ph e accertatevi che sia quello richiesto dalla ricetta.

Potrete trovare info sugli ingredienti di questa ricetta e le loro caratteristiche qui ---> CLICK


Questa ricetta è completamente eco-biologica.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...